Pagina iniziale: Sacra Scrittura

Il nostro riferimento si basa sul’eterno.

Sacra Scrittura 

La chiamiamo “Sacra Scrittura”, ossia uno scritto che riguarda “il sacro”, l’area fuori dal profano, riservata alla relazione di Dio con l’uomo e dell’uomo con la divinità.

Se è “sacra” è forse prodotto divino? Siamo certi che Dio, creando Adamo, non gli insegnò l’alfabeto e la grafia. Dio si interessò fondamentalmente della salvezza della sua creatura, della sua felicità: attenzione di non mangiare di quel frutto, altrimenti morirai!

La Scrittura, ebraico-cristiana, non è un prodotto finito, confezionato per intero e calato impacchettato tra gli uomini. Questa triste affermazione purtroppo è stata propugnata da un’altra parte, quella parte che addirittura afferma che in cielo si parli arabo (come fanno gli angeli a comprendersi, loro che non hanno studiato l’arabo?).

Dio, nella sua bontà, si unisce all’intelligenza e al progresso dell’umanità, e si serve dei mezzi che l’uomo inventa per comunicare, tra questi appunto la scrittura… e oggi l’internet.

Dio scrive le “tavole della Legge” in quanto si serve dell’opera umana per manifestarsi. È questa la dinamica del Verbo che divenne carne e abitò tra noi.

Un autentico genitore non versa l’enciclopedia Treccani sul bambino di pochi mesi, ma si ingegna di balbettare con lui.

Anche nostro Padre utilizza i mezzi che l’uomo scopre, man mano che l’uomo (l’umanità) cresce.

Il Padre ci accompagna, non ci scavalca.

2 thoughts on “Pagina iniziale: Sacra Scrittura

  1. Buona sera caro Padre Celso, come sta, leggo sempre con interesse le sue pubblicazioni, mi aiutano ad affrontare con serenità i giorni. Non si cercano gli applausi quando Gesù è nel nosto cuore . Anche se fanno piacere, non sono così importanti come potevano esserli un tempo, quando dovevi dimostrare agli altri che valevi . Sono sempre più consapevole che, se riusciamo a produrre qualcosa di bello per esempio un bel quadro, tutto viene da Lui, è un suo dono prezioso e dobbiamo solo ringraziare e usare le doti che lui ci ha donato con immenso amore per donare amore.

    • Troviamo che è nuovo e molto bella sapere che il Padre opera anche attraverso di noi. Si assommano due gioie: la gioia dell’aver prodotto e la gioia di essere strumenti nelle dolci mani di Dio.
      Grazie per la Sua vicinanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.